Casa Vacanze Antico Sogno


Vai ai contenuti

Menu principale:


Galleria ed Escursioni

Data la posizione baricentrica dell'isolato di Alfano è possibile raggiungere alcune località di interesse culturale, storico e paesaggistico famose.

Di seguito si riportano alcune interessanti mete,a partire da diversi sentieri naturalistici che consentono una visita organica alle maggiori bellezze ambientali, fino a tuffarsi nella storia antica ove si possono ammirare i resti delle civiltà preromane che stanziarono nel Cilento.

Gli itinerari possono soddisfare le esigenze sia del gitante che dell’escursionista allenato.


Vista esterna

Escursioni


Escursione in barca alle grotte di Capo Palinuro.

Occasione unica per visitare le famose grotte quali la Grotta azzurra e l'arco naturale.

Grotte di Pertosa.
Le grotte di Pertosa sono uniche in Italia per la loro imponenza e per la bellezza delle conformazioni di stalattiti e stalagmiti. Per poterle visitare occorre percorrere un laghetto originato da
un fiume sotterraneo; nel periodo estivo si tengono suggestive rappresentazioni teatrali dell'Inferno Dantesco.

Costa di Maratea.
Panorama molto suggestivo costituito da una costa alta e frastagliata, ricca di macchia mediterranea dalla quale spuntano agavi fiorite. A regalare forti sensazioni sono i panorami che hanno incantato i visitatori in ogni tempo.

Visita alla Certosa di S.Lorenzo (Padula).
La Certosa di S.Lorenzo, posta a valle del paese di Padula, fu fondata nel 1306 da Tommaso S.Severino, conte di Marsico e signore di tutto il Vallo di Diano e oggi meta di milioni di visitatori ogni anno.

Escursioni


Oasi WWF di Morigerati.
La visita, assistita da locali guide, si svolge all'interno del complesso carsico ove riemerge il Fiume Bussento, dopo aver percorso circa 4,5 km in grotta, tra spettacolari pareti a strapiombo. Visita lungo l'alveo del fiume con presenza di muschi, risorgenze, salti d'acqua spettacolari ed antichi mulini.

Scavi di Velia.
Tra mito, cultura e storia sulla strada del pensiero eleatico: Parmenide e Zenone lungo le strade ciottolate di Elea (per i romani Velia) gettarono le basi per l'evoluzione del moderno pensiero filosofico. Romani di rango, quali Orazio, la scelsero quale luogo per le loro villeggiature.

Scavi di Paestum.
Antica città fondata nel VI sec. a.C. da coloni di Sibari a 8 km dalla foce del Sele. Paestum è l'unica città del mondo antico di cui sia stata messa in luce l'intera cinta muraria, di circa 5 km. Ha la forma di un pentagono ed è tagliata in 4 parti da due strade che si incontrano perpendicolarmente: il cardo, che unisce Porta Aurea (a sud) e il decumano, che unisce Porta Marina (a ovest) con Porta Sirena (a est).

Trekking sul Massiccio del Cervati
Nel cuore del parco Nazionale il percorso si snoda lungo l'antica via che collegava il porto di PIXUNTE (l'odierna Policastro Bussentino nel golfo di Policastro ) alle valli interne del Cilento. Si visitano grotte utilizzate a scopo funerario fino a 2.500 anni a.C., l'eremo di S.Elena ed attraverso un bosco di carpino nero prima ed un bosco di ontano napoletano successivamente si giunge alla vallata di Vesalo dove si può osservare la famosa omonima Grava, enorme inghiottitoio carsico ove spariscono le acque di un fiumiciattolo.

Home Page | La Casa | Come raggiungerci | Galleria ed Escursioni | Listino Prezzi | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu